Legambiente Calabria

Pensare globalmente, agire localmente

Comunicati stampa

UN VILE GESTO CHE NON CANCELLA NULLA

Comunicato Stampa del Circolo Legambiente Reggio Calabria Città dello Stretto

Legambiente Reggio Calabria esprime la sua profonda indignazione in merito al vile atto subito dalla Fondazione “Italo Falcomatà”. La devastazione perpetrata da ignoti che hanno vandalizzato i locali, accanendosi sugli oggetti e i ricordi personali del sindaco di Reggio Calabria, è un attentato ignobile che offende tutta la città.

La memoria di Italo Falcomatà e della splendida Primavera di Reggio sono un patrimonio per tutti, e tale episodio suscita un sentimento collettivo di indignazione e sconcerto. “Siamo intimamente legati a quella stagione politica esaltante, di rinascita sociale e culturale, di cui abbiamo fatto parte attraverso la presenza in Giunta di uno di noi – afferma Nicoletta Palladino, presidente del Circolo Legambiente Città dello Stretto -. Nel ricordo caro e affettuoso della persona Italo, delle sue doti di amministratore e della limpida figura di uomo politico, esprimiamo solidarietà alla famiglia e ai membri della Fondazione”.

In prossimità della Festa della Liberazione, la giornata del ricordo di un passato di lotta e di Resistenza, deve essere ricordata anche quella “Resistenza” della Primavera reggina. Il circolo di Legambiente è ancora più colpito perché questo episodio è stato così vicino all’appuntamento annuale della Corrireggio, cui Falcomatà era molto legato, e che proprio in una sua edizione successiva alla scomparsa ha sostenuto la nascita della stessa Fondazione.

Tale fatto nulla cancella della memoria di Italo Falcomatà, che anzi si rinnova più forte in questa circostanza sgradevole in tanti cittadini.
Al di là dell’atto in sé che ci si augura sia opera solo di sconsiderati, si esprime l’augurio e la speranza che questa Città, nelle sue varie espressioni anche politiche bipartisan, faccia i conti con una grande questione che rimane ancora aperta, sospesa tra passato e presente.
La rappresenta bene il verso finale di una poesia del grande Majakovskij utilizzata in una Corrireggio di tanti anni fa e che a Italo piacque tantissimo: “…Perché infine tutte le altre questioni sono più o meno chiare: quella del pane e quella della pace. Ma questa questione cardinale della primavera bisogna, costi quel che costi, risolverla adesso”.

Anche Legambiente Calabria si associa alla condanna del vile gesto espressa dal Circolo di Reggio Calabria, esprimendo solidarietà alla Fondazione Italo Falcomatà

Please follow and like us: